martedì 22 giugno 2010

LET'S BRING BERLUSCONISM INTO CULTURE

Beh! sono agitata ed indignata fino al disgusto ed alla nausea.
Stavo cincischiando tra background a fiorellini e cuoricini e cazzatine e mi arriva una mail, questa:

Ogg: "Attenzione, APPROVATO: articolo 50-bis/Repressione di attività di apologia o istigazione. .. COMPIUTA A MEZZO INTERNET". Diffondere


Oggetto: NESSUN TELEGIORNALE HA AVUTO IL PERMESSO DI DIFFONDERE QUESTA NOTIZIA. diffondere su tutta la rete, questa allarmante notizia-Condividi
�Attenzione, APPROVATO: articolo 50-bis/Repressione di attività di apologia o istigazione. .. COMPIUTA A MEZZO INTERNET�.
Ieri il Senato ha approvato il cosiddetto pacchetto sicurezza (D.d..L. 733) tra gli altri con un emendamento del senatore Gianpiero D�Alia (UDC) identificato dall�articolo 50-bis: �Repressione di attività di apologia o istigazione a delinquere compiuta a mezzo internet�; la prossima settimana il testo approderà alla Camera come articolo nr. 60. Questo senatore NON fa neanche parte della maggioranza al Governo� il che la dice lunga sulle alleanze trasversali del disegno liberticida della Casta.
In pratica in base a questo emendamento se un qualunque cittadino dovesse invitare attraverso un blog (o un profilo su fb, o altro sulla rete) a disobbedire o a ISTIGARE (cioè.. CRITICARE..? ?!) contro una legge che ritiene ingiusta, i providers DOVRANNO bloccarne il blog o il sito.
Questo provvedimento può far oscurare la visibilità di un sito in Italia ovunque si trovi, anche se è all�ESTERO; basta che il Ministro dell�Interno disponga con proprio decreto l�interruzione dell�attività del blogger, ordinandone il blocco ai fornitori di connettività alla rete internet.
L�attività di filtraggio imposta dovrebbe avvenire entro 24 ore; pena, per i provider, sanzioni da 50.000 a 250.000 euro.
Per i blogger è invece previsto il carcere da 1 a 5 anni oltre ad una pena ulteriore da 6 mesi a 5 anni per l�istigazione alla disobbedienza delle leggi di ordine pubblico o all�ODIO (!) fra le classi sociali.
MORALE: questa legge può ripulire immediatamente tutti i motori di ricerca da tutti i link scomodi per la Casta.
In pratica sarà possibile bloccare in Italia (come in Iran, in Birmania e in Cina) Facebook, Youtube e la rete da tutti i blog che al momento rappresentano in Italia l�unica informazione non condizionata e/o censurata.
ITALIA: l�unico Paese al mondo in cui una media company (Mediaset) ha citato YouTube per danni chiedendo 500 milioni euro di risarcimento. Con questa legge non sarà più necessario, nulla sarà più di ostacolo anche in termini PREVENTIVI.
Dopo la proposta di legge Cassinelli e l�istituzione di una commissione contro la pirateria digitale e multimediale che tra meno di 60 giorni dovrà presenterà al Parlamento un testo di legge su questa materia, questo emendamento al �pacchetto sicurezza� di fatto rende esplicito il progetto del Governo di �normalizzare� con leggi di repressione internet e tutto il sistema di relazioni e informazioni che finora non riusciva a dominare.
Mentre negli USA Obama ha vinto le elezioni grazie ad internet, l�Italia prende a modello la Cina , la Birmania e l�Iran.
Oggi gli UNICI media che hanno fatto rimbalzare questa notizia sono stati la rivista specializzata �Punto Informatico� e il blog di Grillo.
Fatela girare il più possibile per cercare di svegliare le coscienze addormentate degli italiani perché dove non c�è libera informazione e diritto di critica la �democrazia� è un concetto VUOTO."
Ecco! nemmeno a voler nascondere la testa sotto la sabbia si riesce a NON sentire il senso di nausea ed impotenza provocato.
Non è un caso che queste INNOVAZIONI vengano avviate quando (mi ripeto) l'italietta pensa alla cellulite e all'abbronzatura da esibire...
NON BASTASSE, mi sono ritrovata su FEISBUK e credo d'aver rasentato il momento di follia cieca che tutto distrugge, monitor compreso.
Signori, siamo all'amaro, la frutta l'abbiamo mangiata molti anni fa, quando abbiamo lasciato che la fine iniziasse.
Ci sta solo che bene.
Mio figlio, 11 anni, prossimo alla 2^ media, sarà anche comunista in erba, inquinato, pieno d'odio e quant'altro, quando ha letto è scoppiato in una risata subito smorzata ed ha esclamato: " E' fuorii!!"
Lo comprende un bambino, gli adulti che fanno?
Ed anche fosse introdotta come materia (ma ci rendiamo conto??) ci farebbero dei corsi preparatori o si aspettano che tutti siamo devoti a San Silvio?
MAMMA!!!!!!!! comincio veramente a sentire un pressante disagio d'esser italiana.
Ah! se verrà oscurato definitivamente questo blog perchè sono piena di "odio", mi raccomando, cercatemi nella rete, ne aprirò altri ed altri ed altri ancora e magari imparerò a criptare i miei post cosicchè solo chi conoscerà i codici potrà leggerli.

"The minister of Education is going to promote the "Berlusconism" as subject at school. She declared it in an interview with "Il Giornale" (founded by Silvio Berlusconi). And this fact scared me alot and reminded me a certain booklet known during Fascism.
Mrs. Gelmini: "we bring Berlusconism into culture".
The world is full of people who deserve to be added to the list of the worst: a group of inects and advantaged, catapulted on armchairs which they didn't even noticed the existence. A disgrace: the management of Country in the briefcase of perfect uncapables.
Then let's place that saint of Brancher to the ministry of Federalism to couple with that "half-dead" Umberto Bossi. Let's scratch out italian reputation abroad with people like Franco Frattini. Let's define Calderoli unspeakable, the one who changes laws without knowing why they are where they are. But I, to tell the truth, fear Min. Gelmini.
You can read it on the release of yesterday: the minister of Education is going to
Propose Berlusconism, a conquer of our Country which we want to defend not only within PDL but also in a cultureal environment where there's the left-wing hegemony, which thinks that the central right-wing lacks a cultureal identity. Instead, Berlusconism changed politics and the Country, being in delegation of people, clearing out its objects and the way of speaking, creating a link with the electors. It's not something to be put between brakes, like the left-wing would do, the one which spreads the politique of pessimism. It's right because it's a period of crisis and difficulty that we can't spead lack of faith, but there's need to aspire to optimism of will.
Yes. Who decides about school and education wants to instil the germ of Berlusconism inside classrooms, inside culture. With Frattini and Bondi "we wanted to act into left-wing strongholds: school and university".
I'm frightened by her. Because hers is an important ministry, it's the bone structure of our society. It won't be sufficent to change the sticks of glasses at each public conference, like the minister taught us. We have to get scared before, please. Before that children have learn that him, Silvio Berlusconi, is a song of People, born in misery. He's the greatest and dearest man of the world. He, in a decade, made Italy the first Country in the world.
(Libro Fascista del Balilla, Vincenzo Meletti, adopted by schools in 1934)
No, because he has already said it yesterday.
Source: http://www.agoravox.it/La-Gelmini-Portiamo-il.html
Traduzione per IXR a cura di Fabio Cammilli"

6 commenti:

gloria. ha detto...

Purtroppo la penso come te e dico purtroppo perchè ti guardi in giro e le persone sembrano non vedere la piega che sta prendendo la "democrazia" in Italia, nessuo critica o manifesta il suo pensiero contrario alla massa e quei pochi personaggi pubblici che lo fanno, spariscono, vengono silurati, e ci riempiono gli occhi di giochini scemi o varietà insulsi, per non parlare del calcio, per laciarci inebetiti nel nostro "limbo". A volte ti senti solo e unico con questi pensieri e rinfranca sapere che altre persone sono sveglie e vigili.Un bacione.gloria

Roberta ha detto...

Sono indignata quanto te!!!!!
Ma possibile che gli italiani pensino soltanto al calcio, alla pizza, alle feste di piazza e agli spettacolini in tv!!!
Quando apriranno gli occhi si accorgeranno che la democrazia non c'è più.
Nessuno che dice nulla, nessuno che grida basta, nessuno più scende in piazza a manifestare.
Benerdì c'è lo sciopero della pubblica amministrazione, io come insegnante indignata per i tagli e i mancati contributi alla scuola pubblica mi sono sentita in dovere di dare il mio piccolo segnale. Risultato soltanto io e la mia collega scioperiamo..le altre no perchè ritengono che tanto non serve a nulla!
e allora cosa seve per far sentire la voce di chi non ci sta?!
Ogni tanto a me e a mio marito ci viene la voglia di andare via dall'Italia....messa così non ci appartiene più
Bacio
Roberta

blogdellaliberta ha detto...

volevo darti Jacques Brel ma invece ti do questa bellissima canzone che un testo sognante meraviglioso

http://www.youtube.com/watch?v=lOZPWpiNUWQ

grazie per le visite ciao carissima

Claudia ha detto...

che dire... i giornali provano a zittirli... la rete rimaneva l'ultima speranza... l'incubo avrà mai fine????
Claudia
p.s. le tue bamboline sono stupende!!!

blogdellaliberta ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=zq0noEo8oG4

dal tuo amico libero

T'as voulu voir Vierzon
Et on a vu Vierzon
T'as voulu voir Vesoul
Et on a vu Vesoul
T'as voulu voir Honfleur
Et on a vu Honfleur
T'as voulu voir Hambourg
Et on a vu Hambourg
J'ai voulu voir Anvers
On a revu Hambourg
J'ai voulu voir ta soeur
Et on a vu ta mère
Comme toujours

T'as plus aimé Vierzon
On a quitté Vierzon
T'as plus aimé Vesoul
On a quitté Vesoul
T'as plus aimé Honfleur
On a quitté Honfleur
T'as plus aimé Hambourg
On a quitté Hambourg
T'as voulu voir Anvers
On a vu que ses faubourgs
T'as plus aimé ta mère
On a quitté ta soeur
Comme toujours

Mais je te le dis
Je n'irai pas plus loin
Mais je te préviens
J'irai pas à Paris
D'ailleurs j'ai horreur
De tous les flonflons
De la valse musette
Et de l'accordéon

T'as voulu voir Paris
Et on a vu Paris
T'as voulu voir Dutronc
Et on a vu Dutronc
J'ai voulu voir ta soeur
J'ai vu le Mont Valérien
T'as voulu voir Hortense
Elle était dans le Cantal
Je voulais voir Byzance
Et on a vu Pigalle
A la gare St-Lazare
J'ai vu les fleurs du mal
Par hasard

T'as plus aimé Paris
On a quitté Paris
T'as plus aimé Dutronc
On a quitté Dutronc
Maintenant je confonds ta soeur
Et le Mont Valérien
De ce que je sais d'Hortense
J'irai plus dans le Cantal
Et tant pis pour Byzance
Puisque que j'ai vu Pigalle
Et la gare St-Lazare
C'est cher et ça fait mal
Au hasard

Mais je te le redis chauffe Marcel chauffe
Je n'irai pas plus loin
Mais je te préviens
Le voyage est fini
D'ailleurs j'ai horreur
De tous les flonflons
De la valse musette
Et de l'accordéon chauffe

T'as voulu voir Vierzon
Et on a vu Vierzon
T'as voulu voir Vesoul
Et on a vu Vesoul
T'as voulu voir Honfleur
Et on a vu Honfleur
T'as voulu voir Hambourg
Et on a vu Hambourg
J'ai voulu voir Anvers
On a revu Hambourg
J'ai voulu voir ta soeur
Et on a vu ta mère
Comme toujours

T'as plus aimé Vierzon
On a quitté Vierzon chauffe chauffe chauffe
T'as plus aimé Vesoul
On a quitté Vesoul
T'as plus aimé Honfleur
On a quitté Honfleur
T'as plus aimé Hambourg
On a quitté Hambourg
T'as voulu voir Anvers
On a vu que ses faubourgs
T'as plus aimé ta mère
On a quitté ta soeur
Comme toujours chauffez les gares

Mais je te le re redis
Je n'irai pas plus loin
Mais je te préviens
J'irai pas à Paris
D'ailleurs j'ai horreur
De tous les flonflons
De la valse musette
Et de l'accordéon

T'as voulu voir Paris
Et on a vu Paris
T'as voulu voir Dutronc
Et on a vu Dutronc
J'ai voulu voir ta soeur
J'ai vu le Mont Valérien
T'as voulu voir Hortense
Elle était dans le Cantal
Je voulais voir Byzance
Et on a vu Pigalle
A la gare St-Lazare
J'ai vu les fleurs du mal
Par hasard

blogdellaliberta ha detto...

sto che me la rido da solo .. credevo tu vivessi in Belgio mah .. :) :) ciao

Forse ti può interessare anche...

Related Posts with Thumbnails